Conosciamo Caroline Gleich, sciatrice professionista ed attivista ambientale

Conosciamo Caroline GleichConosciamo Caroline Gleich

"Benvenuti nelle sessioni di domande e risposte di Always Good Times di Elan con i nostri atleti. Questa è una serie in tre parti in cui abbiamo chiesto ai nostri fan di dirci quali domande avevano per i nostri atleti. Ogni atleta si è impegnato durante la sua bassa stagione a rispondere da casa a ogni domanda.Ecco il terzo puntata con Caroline. Divertiti! "

Dai suoi primi giorni sulla neve nel Midwest alla vetta dell'Everest con un ACL rotto, Caroline condivide le risposte con i suoi fan di Elan sulle sue esperienze e avventure in tutto il mondo.

Adoro lo sci BC ma faccio fatica ad alta quota. Come dovrei allenarmi?

Esistono diversi modi per allenarsi per l'alta quota e gli sciatori devono usare cautela quando vanno a quote più elevate e devono conoscere i segni e i sintomi del mal di montagna. Un modo per aiutare ad acclimatare il corpo è andare più in alto, lentamente. Puoi pianificare un'altitudine intermedia durante il tuo viaggio in modo da non salire così in fretta? Se puoi concederti qualche giorno in più nella prima parte del viaggio per acclimatarti, ti sentirai meglio quando arriverà il momento di andare a sciare. Per le altitudini estreme, ho usato il sistema di allenamento in altitudine Hypoxico. Potrebbe essere un altro modo di allenarsi, ma è costoso e può essere scomodo. Vorrei prendere in considerazione un corso di primo soccorso nella natura selvaggia o un corso di primo intervento in natura, in modo da poter conoscere di più come trattare il mal di montagna. Cerca di avere pazienza nel pianificare il tuo viaggio e concediti qualche giorno per acclimatarti.

Qual è il tuo consiglio per le persone attive / gli atleti che vogliono sostenere l'ambiente?

Gli atleti sono tra i più potenti attivisti. Segui il tuo cuore, prendi posizione, continua a mostrarti, impara a fare un duro lavoro. Non abbiate paura di lavorare con partner senza scopo di lucro e altri gruppi di atleti. Insieme saremo più forti!

Come sei riuscita a raccogliere fondi per un grande progetto come l'Everest?

La raccolta fondi per l'Everest è stata un'impresa enorme ed è stata molto complessa. Ho iniziato creando un pitch deck che descrivesse di più il progetto e i suoi obiettivi, quindi ho iniziato a rivolgermi a diversi sponsor e singoli individui e chiedere supporto. Non è stato facile chiedere il finanziamento, ma ho dovuto abbracciarlo e rendermi conto che avrei potuto imparare tanto dalla raccolta fondi quanto potevo dalla scalata vera e propria. L'ho affrontata come investimento per gli sponsor con diversi risultati e modi per fornire loro valore.  La creazione di un mini-business plan mi ha aiutato a gestire il progetto.

Da quanto tempo scii?

Ho iniziato a sciare a 18 mesi. Sono stata una sciatrice sponsorizzata per oltre quindici anni. Scio più di 100 giorni all'anno.

Quali sono i migliori sci da neve fresca Elan?

Adoro il Ripstick 94 W o il Ripstick 96. È un ottimo sci da fuoripista.

Qual è la tua montagna preferita?

Adoro la catena montuosa del Wasatch nello Utah. Adoro anche l'avventura dell'ignoto e la montagna che non ho ancora sciato.

Quando / come sei diventata alpinista, sciatrice, ecc. I tuoi genitori hanno interessi simili?

Sono cresciuto in Minnesota sciando con la mia famiglia 1-2 volte l'anno in vacanza. Sono grata ai miei genitori che mi hanno insegnato a sciare. Quando avevo 10 anni, sono andata zaino in spalla con mio padre, i miei fratelli e mio zio alla Wind River Range nel Wyoming. Durante i viaggi che ho fatto verso ovest, mi sono innamorata delle montagne ed è cresciuto il  desiderio di esplorare quei luoghi. Quando avevo 15 anni, mi sono trasferita nello Utah con la mia famiglia. Quando avevo 18 anni, ho iniziato a seguire il mio sogno di diventare una sciatrice professionista e alpinista. Mi ci sono voluti molti anni per apprendere tutte ciò di cui avevo bisogno.

Qual è stata la cosa più difficile che hai realizzato e cosa ti ha insegnato?

Una delle grandi sfide della mia vita è stata quella di imparare ad amare me stessa e ad essere gentile con me stessa. Ho lottato molto con la depressione e la bassa autostima. È una sfida costante. Quando ho successo, sento che è uno dei miei più grandi successi.

La paura è mai stata più forte delle tue decisioni per raggiungere l’obiettivo? Grandi pendii, troppo ripidi, troppo esposti?

Ci sono momenti in cui ho deciso di voltarmi per vari motivi: per il tempo, per le condizioni della neve, perché la linea era troppo ripida o esposta. Ma di solito quelle decisioni non erano guidate dalla paura. Cerco di non lasciare che la paura gestisca lo spettacolo. Lascio che la mia paura mi parli e mi aiuti a decidere, ma la paura di solito non è il motivo per cui mi fermo. Invece di dire che ho paura, dico che non posso farlo adesso.

Com'è nata la tua collaborazione con Elan? Ti hanno avvicinato o viceversa?

Elan mi ha contattato tramite LinkedIn, credo. Quando ho iniziato a parlare sempre di più con il team e testare i prodotti, ho subito capito che era uno sci fantastico e un fantastico team di persone! Devo sempre testare il prodotto prima di impegnarmi, ma c'è stata anche una prova per assicurarmi che il team fosse bravo a lavorare. Adoro il fatto che abbiano sede in Slovenia, uno dei paesi più belli che abbia mai visitato, e che producano gli sci nelle Alpi. Hanno seguito la mia richiesta di avere una clausola nel mio contratto che mi protegga in caso di gravidanza nel caso in cui decida di fare famiglia. Elan è uno dei marchi di sci più antichi del settore e ho un grande rispetto per la loro conoscenza della tecnologia sciistica e dell’approccio moderno!

Cosa consiglia a qualcuno che vuole fare bene uno sport ma ha iniziato tardi?

Non è mai troppo tardi per vivere la vita che sogni. Continua a mostrarti, continua a praticare e mantieni una mentalità di crescita. Il percorso di crescita è dove avviene la magia, non l'obiettivo finale o il raggiungimento dello stesso.

Cosa si può fare per ripulire l'Everest?

Ora, gli scalatori si stanno principalmente esercitando senza lasciare traccia in montagna. E i governi cinese e nepalese stanno facendo grandi sforzi di pulizia. Ho scalato l'Everest dal lato del Tibet, dalla Cina, e sono rimasto sorpreso da quanto poca spazzatura ci fosse al campo base. Alcuni dei rifiuti nel campo base erano molto vecchi e incastrati nella roccia e nel ghiaccio, quindi è difficile ripulire. Più in alto, la maggior parte dei rifiuti erano tende abbandonate e vecchie corde. Come scalatori e sciatori, possiamo continuare a fare meglio e assicurarci di raccogliere i nostri rifiuti e portare a valle i rifiuti extra.

Hai avuto problemi a scalare l'Everest con un ACL rotto?

Arrampicare sull'Everest senza il mio ACL è stata una sfida continua. Ho avuto un po' di dolore e gonfiore durante le fasi iniziali del viaggio dall’inizio e dalle escursioni di acclimatazione. Ci sono state volte in cui si era iper-esteso, ma nel complesso, sembrava OK. La più grande sfida è stata mentale e cioè di imparare a bilanciare e usare la mia gamba senza il mio ACL. E poi scendere dalla cima durante una lunga giornata.

Qual è stato il tuo più grande successo?

Continuare a credere nel sogno di fare carriera come sciatore professionista.

Elan: Conosciamo Caroline GleichElan: Conosciamo Caroline Gleich

Cosa ti ispira di più nella vita che vivi?

Sono profondamente ispirato dalla natura stessa - la neve, le rocce, l'acqua, gli alberi - ogni suo elemento. Adoro poter vivere la natura e i lunghi giorni che trascorro in montagna sono quelli il mio momento più felice e autentico. Sono anche ispirata da come posso condividere quelle storie per aiutare a cambiare positivamente ill mondo, ispirando altre persone a connettersi con la natura e proteggendo i luoghi in cui amiamo vivere.

Sei una tale fonte d'ispirazione. Come sei stata coinvolta per la prima volta nell'attivismo dei cambiamenti climatici?

Grazie! Ricordo di aver letto dei cambiamenti climatici quando ero alle superiori e di essere molto preoccupata. La prima cosa che ho fatto mentre ero al college era avviare una piccola azienda che vendeva abbigliamento vintage e produceva arte con materiali riciclati. Volevo ridurre l'impatto ambientale dell'abbigliamento vendendo oggetti belli e usati. Ho anche realizzato astucci per gioielli, gioielli e oggetti all'uncinetto con sacchetti di plastica. Mentre facevo queste cose e mentre ero ancora uno studente, ho fatto domanda per uno stage politico. L'ho preso e ho trascorso la mia estate a lavorare per il consigliere ambientale del Governatore dello Utah. Lavorando al governo, ho visto come potevo usare la mia voce per apportare cambiamenti più grandi. Alla fine del mio tirocinio, ho scritto un documento di dieci pagine che criticava il piano decennale del Governatore per lo stato dello Utah perché era eccessivamente dipendente dai combustibili fossili e non prevedeva le energie rinnovabili. Ho iniziato a lavorare di più con organizzazioni non profit locali e ambientali e dopo aver finito il mio tirocinio, ho parlato a un grande raduno per l’energia pulita. Pochi mesi dopo, sono stata coinvolta nel Protect Our Winters senza fini di lucro e sono stato coinvolta come attivista con loro e assieme a altre organizzazioni, compresa la mia, la Big Mountain Dreams Foundation!

Com'è il tuo allenamento?

Negli ultimi anni i miei dati di allenamento sono disponibili su Strava. Puoi trovarli li. Prima di avere Strava e il tracciamento GPS, andavo a fare lunghe giornate in montagna, esplorando la mia catena montuosa locale e cercando di scalare tutte le vette.

Come gestisci le critiche? Ho visto "follow through" ma voglio saperne di più?

Ho imparato a capire che esiste una differenza tra critica e molestie. Le persone sono autorizzate a criticare o criticare personaggi pubblici, ma quando le contattano ripetutamente con il desiderio di causare danni emotivi, si tratta di molestie, che sono illegali e possono essere perseguite penalmente. Cerco ora di proteggermi da alcuni dei duri commenti che arrivano online. Un'altra cosa che mi aiuta è pensare a me stessa e all'inverno e la neve. Alcune persone adorano la neve e alcune persone odiano la neve. Probabilmente quelle persone non cambieranno idea, quindi non vale la pena.

Ci sono momenti in cui è utile conoscere le cose negative che la gente dice. E ce ne sono alcune che ricordo e che uso quando riesco a trovare un modo per superarle.

Come superare le basse aspettative di essere una donna piccola in mezzo alla natura?

Ho fissato le mie aspettative e i miei obiettivi molto in alto.

Che ne dici di sciare lungo il Monte Everest Caroline?

Ho portato gli sci quando sono andato nel 2019. Un giorno mi piacerebbe tornare a sciare di più in Himalaya.